FATTORIA DIDATTICA

Chi arriva in agriturismo ci mette poco a capire che qui gli umani sono in minoranza, e la cosa fa sempre molto piacere agli ospiti, specialmente ai bambini. I piccoli cowboy possono infatti imparare tante cose interessanti divertendosi, come ad esempio distinguere le diverse razze di bovini, constatando che nessuna di esse è di color viola. Si può fare la conoscenza di un mastodontico stallone, di qualche esemplare podolico, di diverse mucche dall’espressione docile e magari anche di un dolcissimo vitellino.

 

I cavalli, se non riposano nelle loro stalle, sono fuori a passeggiare tra i recinti o per i sentieri circostanti. In occasione delle Settimane verdi per gruppi di bambini, l’agriturismo collabora con il vicino maneggio dell’Associazione Ippica Le Rocce dove fanno scuola per imparare a cavalcare, ma anche addestramento alle gare di endurance. Per i bambini si organizzano anche delle passeggiate sul pony.

 

I bambini che partecipano alla fattoria didattica, oltre a distinguere i bovini e a conoscere i cavalli con tanto di battesimo della sella con cavalli normali, possono anche visitare il macello e imparare molte cose interessanti sulle foraggere, i seminali e i cereali e sulle loro tecniche di coltivazione. L’azienda agricola infatti è quasi del tutto autosufficiente per quanto riguarda la produzione di mangimi e di fieno, anche per questo rappresenta un virtuoso esempio di sostenibilità ecologica.

 

La ricchezza di folti boschi del territorio ha fatto sì che l’azienda agricola si specializzasse anche nella produzione e vendita di legna da ardere, ma anche di legnami per la produzione di travi per i tetti e di altri usi. Ai bambini piace molto anche conoscere e poter toccare con mano le diverse varietà di legno e imparare a distinguere ad esempio il castagno, duro e resistente, quindi ideale per i tetti, dal rovere, adatto per essere bruciato.

 

Chi ama gli animali qui è nel posto giusto: oltre a bovini e cavalli, è possibile fare la conoscenza anche di diversi altri animali simpaticissimi, tra cui delle pecore, un asinello, dei conigli, dei cinghialotti, ma può anche capitare di incontrare una razza orientale di maialino dal pelo bianco e nero. La colonna sonora è garantita da un gallo dai colori sgargianti che saluta gli ospiti col suo chichirichì ogni volta che li vede passare da una stalla all’altra.